Da donatore a fundraiser: si può fare?

Come inserire il peer2peer fundraising nella tua strategia digitale

Giovedì 27 gennaio 2022
9:00 – 10:00

Questo evento è organizzato in collaborazione con Fundraiserperpassione

Da donatore a fundraiser: si può fare?
Da donatore a fundraiser: si può fare?

Peer2peer, personal fundraising, community fundraising. Diversi termini che descrivono un solo processo: portare i propri donatori, volontari, stakeholder allo step successivo e farli diventare personal fundraiser.
All’estero questo metodo per coinvolgere donatori, volontari e persone intorno alle organizzazioni fa parte, da anni, dei piani di fundraising della maggior parte delle organizzazioni. Perché?

Perché il peer-to-peer racchiude in sé uno degli assiomi principali del fundraising: far fruttare le connessioni delle persone più vicine all’organizzazione per coinvolgerne sempre di più.

In questo webinar ascolteremo un caso pratico a cura della Fondazione IEO-Monzino che ha definito (e messo in pratica) una solida strategia di p2p, ci faremo guidare nei principi teorici cardine da Laura Lugli, e concluderemo parlando degli strumenti tecnologici offerti da iRaiser per creare la miglior strategia possibile di p2p.

Speakers:

Da donatore a fundraiser: si può fare?

Silvia Giacinto
Responsabile Direct Marketing e Donor Care
Fondazione IEO-Monzino

Silvia Giacinto entra nel mondo del non profit 7 anni fa grazie ad uno stage formativo all’interno dell’ufficio donatori della Fondazione IEO-MONZINO.

Dopo un iniziale periodo di data entry e gestione del database, che le ha permesso di avvicinarsi alle diverse aree della raccolta fondi, si orienta verso l’individual fundraising, in cui si specializza ed è ora responsabile delle attività di Direct Marketing e Donor care della Fondazione, un’area particolarissima nella realtà ospedaliera in cui lavora, ma ricca di grandi soddisfazioni, perché quando è il donatore che ringrazia il fundraiser per averlo invitato a dare il proprio contributo, non si può chiedere di più!

Da donatore a fundraiser: si può fare?

Federico Palazzotto
Responsabile Eventi e PR
Fondazione IEO-Monzino

Federico Palazzotto, classe 1987, cremasco di origine e milanese di adozione. Consegue la maturità classica e una laurea prima in comunicazione e subito dopo in scienze politiche, entra nel mondo del lavoro macinando una serie di esperienze professionali in aziende private e nella pubblica amministrazione, in ambito profit e nel non profit.

Dopo aver lavorato per 7 anni in una piattaforma internazionale di raccolta fondi al servizio del terzo settore nel ruolo di responsabile ufficio stampa ed eventi, all’inizio del 2020, prima dell’arrivo della pandemia, fa il suo ingresso in Fondazione IEO-MONZINO occupandosi degli eventi e delle pubbliche relazioni dell’ente.

La cosa che più ama del suo lavoro è il contatto diretto con le persone e la finalità, vera spinta motivazionale che gli consente di lavorare con entusiasmo e dedizione.

Da donatore a fundraiser: si può fare?

Laura Lugli
Consulente, formatrice e Direttrice
Fundraiserperpassione

Dopo la Laurea in Scienze Politiche Relazioni Internazionali il suo entusiasmo e curiosità per il mondo del volontariato e delle organizzazioni non profit la spingono a frequentare il Master in fundraising dell’Università di Bologna.

Ha lavorato nell’ufficio raccolta fondi di BolognaAIL, è stata fundraiser per il Centro Servizi di Volontariato di Modena, è ora consulente e formatrice di fundraising e peopleraising. È socia ASSIF, Associazione Italiana Fundraiser. Ha pubblicato “Nuove frontiere del volontariato” (2016) e “Il piano di fundraising” (2018)

Da donatore a fundraiser: si può fare?

Francesca Arbitani (host)
Country Manager Italia
iRaiser

Mentre frequenta Scienze Politiche a Bologna, una donazione a distanza la spinge verso il mondo non profit. Lo studia con un Master in Bocconi, muove i primi passi a Emergency e poi come consulente per piccole organizzazioni. Nel 2013 frequenta anche il Master in Fundraising di Forlì e nei 5 anni seguenti lavora nel team di fundraising dell’Università Bocconi. Partecipa al lancio della prima campagna di raccolta fondi per un’università in Italia e coordina lo startup delle donazioni individuali, quasi esclusivamente online. Acquista iRaiser nel 2017 come cliente e ne rimane talmente entusiasta che nel 2019 accetta la sfida di diventare Country Manager per l’Italia.

Appassionata di viaggi e digitale, si definisce una donatrice compulsiva e una frequentatrice seriale di Master (l’ultimo, in Digital Transformation lo ha terminato nel 2019).

Compila il form qui sotto per iscriverti all’evento